Ecocentro

Si avvisa la gentile utenza che tutto ciò che non è specificato di seguito deve essere smaltito privatamente.

Oli minerali e vegetali (gratuito)

Da depositare nell’apposito contenitore. Gli oli vegetali da ristoranti, mense, etc. vanno consegnati al servizio di raccolta specifico.

Capi di vestiario e tessili (gratuito)

Devono essere puliti, in buono stato e racchiusi in sacchetti di plastica.

Pile (a secco) (gratuito)

Una tassa anticipata su questi prodotti è compresa nel prezzo d’acquisto, per cui è possibile renderli ai punti di vendita. È severamente proibito gettarli nel sacco dei rifiuti.

Vetro (gratuito)

: tutte le bottiglie e vasetti in vetro; va tolto il materiale estraneo, quali rivestimenti in plastica, metallo, paglia, tappi, ecc.

NO: bottiglie che contenevano shampoo, olio, aceto, ecc., bicchieri, vetro infrangibile, vetri di finestre, finestrini di automobili, vetro ceramica, specchi, porcellana, ceramica, argilla, maiolica, coperchi, tubi d’illuminazione, lampadine a incandescenza e led, ecc.

Imballaggi in latta d’acciaio e d’alluminio (gratuito)

I raccoglitori vanno gettati negli appositi cassonetti, dopo essere stati ben sciacquati, epurati da eventuali etichette e schiacciati. Sono esclusi dalla raccolta i materiali accoppiati (quale per es. il cartone del latte), i barattoli contenenti i rifiuti speciali (quali vernici, diluenti, ecc.), le bombolette spray che contenevano materiali infiammabili o pericolosi (si veda l’etichetta).

Giornali, carta, cartone, riviste e prospetti (gratuito)

: giornali, pagine di libri senza rilegatura (copertina e dorso), stampe (carta per la stampa), tabulati, fotocopie, riviste, fogli per appunti, opuscoli, carta riciclata, elenchi del telefono, buste per lettere, contenitori per uova, cartone piatto, scatole in cartone pulite per frutta e verdura, scatole in cartone o in cartone ondulato, carta da pacchi, ecc.

NO: carta sporca, carta da regalo plastificata, carta per fiori, etichette, filtri in carta, buste per foto, carta da cucina, fazzoletti, pannolini, tovaglioli, bicchierini per il caffè, nastri adesivi in carta, carta carbone, buste per zuppe, confezioni per latte e succhi di frutta, sacchetti impermeabili (p. es. dei supermercati) e tutte le buste per lettere con finestrella, ecc., che vanno inseriti nel sacco dei rifiuti.

PET (gratuito)

: è possibile inserire negli appositi contenitori unicamente le bottiglie in PET per bevande che presentano il marchio ufficiale (vedasi indicazione sull’involucro).

NO: bottiglie di aceto o di olio o altri imballaggi in PET non puliti, bottiglie per il latte in PE-HD, come pure i recipienti in PE quali fustini dei detersivi, bottiglie del latte, ecc. e le plastiche varie.

I recipienti non puliti o non in PET sono da immettere nel sacco dei rifiuti ufficiale, in quanto influiscono negativamente sul ciclo di riciclaggio perché presentano un elevato grado di sporcizia o sono composti da un altro tipo di materiale plastico.

I rifiuti biodegradabili della cucina (gratuito)

Gli avanzi crudi o cotti di carne o pesce, compresa la pelle, pane, salumi, formaggio, fondi di caffè, filtri del tè, scarti di frutta e verdura, gusci delle uova, pasta, riso e farina, se non composti, vanno inseriti nel sacco della spazzatura oppure depositati nell’apposito contenitore presso l’eco-punto a Ponte Tresa.

Prodotti chimici vari, vernici e diluenti (a pagamento presso i centri specializzati)

I rifiuti speciali quali i prodotti di pulizia, mercurio (da termometri), medicamenti, prodotti per la protezione di legno/piante, colle, rifiuti infetti, liquidi fotografici, vernici e diluenti (compresi i contenitori con residui di pittura e vernice) devono essere smaltiti separatamente presso gli eco-centri per essere assimilati in appositi impianti.

È pure possibile consegnarli all’ACR di Bioggio 091 610 43 43.

Scarti vegetali (gratuito fino a 2mc)

Vengono definiti scarti vegetali quelli costituiti da materiale organico, quali erba, fogliame, scarti provenienti da orti e giardini, piccoli rami provenienti da zone edificate o edificabili, consegnate dai privati o da professionisti, da essi incaricati, nelle seguenti modalità. Il servizio è riservato alle economie domestiche del Comune e ai proprietari di residenze secondarie. Sono esclusi da questo servizio le aziende agricole e i giardinieri professionisti.

È ammessa la consegna sino a due 2 mc, quantitativi superiori sono assoggettati ad una tassa di CHF 25.- per ogni mc supplementare.

Polistirolo/Batterie (gratuito)

Presso gli eco-centri è ora possibile consegnare il polistirolo e le batterie al piombo (batterie di moto e autoveicoli).

Rifiuti ingombranti (gratuito e pagamento presso centri specializzati)

Sono rifiuti non riciclabili provenienti dalle economie domestiche e che, per le loro dimensioni e/o peso o forma, non possono venir smaltiti col sistema di raccolta degli RSU. Essi non devono comunque oltrepassare il peso singolo di 50 kg e le dimensioni di 200 x 100 x 50 cm. Tali rifiuti possono essere depositati, smontati e separati per tipologia di materiale, presso l’eco-centro. È data anche la possibilità di consegnare con gli ingombranti: le grosse plastiche (se compresse) e minimi quantitativi di sagex (se fatto in piccoli pezzi).

Non è possibile consegnare agli eco-centri i materiali provenienti dallo sgombero di cantine, solai, appartamenti, depositi, magazzini, ecc.; per chi avesse oggetti ancora in buono stato, può depositarli nell’angolo riservato al “Mercatino dell’usato”.

SÌ: materassi, sedie in plastica, sci, ombrelloni, mobili non di legno, ecc.

NO: NON è possibile consegnare agli eco-centri, ma vanno smaltiti privatamente:
• scatolette di plastica, plastiche varie, vetri vari, vetrocemento, lana di vetro e lana di roccia, rifiuti inerti (terra, pietre, cemento, gesso, sabbia, polvere minerale), rifiuti speciali, residui liquidi, bombole di gas ed esplosivi, materiali a rischio esplosione o incendio carcasse animali, pneumatici, motori, ecc.
• materiali provenienti da sgombero totale di cantine, solai, appartamenti, depositi, magazzini, ecc.
• materiali provenienti da stabili ristrutturati o da ristrutturare quali detriti, porte, finestre, wc, lavabi, cucine e altro
• gli scarti di processi di fabbricazione e di altre attività artigianali e industriali di qualsiasi tipo.

È assolutamente vietato il deposito dei rifiuti sopra elencati nei contenitori dei rifiuti e presso gli eco-punti, come pure all’esterno degli eco-centri.

Materiale elettrico ed elettronico (gratuito presso eco centro o centri specializzati

Sono rifiuti non riciclabili provenienti dalle economie domestiche e che, per le loro dimensioni e/o peso o forma, non possono venir smaltiti col sistema di raccolta degli RSU. Essi non devono comunque oltrepassare il peso singolo di 50 kg e le dimensioni di 200 x 100 x 50 cm. Tali rifiuti possono essere depositati, smontati e separati per tipologia di materiale, presso l’eco-centro. È data anche la possibilità di consegnare con gli ingombranti: le grosse plastiche (se compresse) e minimi quantitativi di sagex (se fatto in piccoli pezzi).

Non è possibile consegnare agli eco-centri i materiali provenienti dallo sgombero di cantine, solai, appartamenti, depositi, magazzini, ecc.; per chi avesse oggetti ancora in buono stato, può depositarli nell’angolo riservato al “Mercatino dell’usato”.

SÌ: materassi, sedie in plastica, sci, ombrelloni, mobili non di legno, ecc.

NO: NON è possibile consegnare agli eco-centri, ma vanno smaltiti privatamente:
• scatolette di plastica, plastiche varie, vetri vari, vetrocemento, lana di vetro e lana di roccia, rifiuti inerti (terra, pietre, cemento, gesso, sabbia, polvere minerale), rifiuti speciali, residui liquidi, bombole di gas ed esplosivi, materiali a rischio esplosione o incendio carcasse animali, pneumatici, motori, ecc.
• materiali provenienti da sgombero totale di cantine, solai, appartamenti, depositi, magazzini, ecc.
• materiali provenienti da stabili ristrutturati o da ristrutturare quali detriti, porte, finestre, wc, lavabi, cucine e altro
• gli scarti di processi di fabbricazione e di altre attività artigianali e industriali di qualsiasi tipo.

Plastica domestica 

Raccolte unicamente presso gli eco centri Cascine di Barico e alle Bolle

Rifiuti edili (non depositabili presso l’eco centro)

I rifiuti edili sono tutti quei rifiuti provenienti dall’esecuzione di lavori di costruzione o di demolizione, quali materiale di scavo, sono da smaltire privatamente da parte delle ditte di costruzione e depositati in apposite discariche.

Rifiuti industriali (non depositabili presso l’eco centro)

I rifiuti industriali (o aziendali) sono rifiuti provenienti da aziende (agricole, artigianali, industriali e di servizi) che, per la loro composizione, non rientrano nella categoria dei rifiuti urbani. Questi rifiuti vanno smaltiti a proprie spese da chi li produce.